Arrivederci Estate

 

Arrivederci alla bella stagione, alla calda estate di questi lunghi mesi, che accompagna Filicudi fino a metà ottobre. Salutiamo l’arrivo dell’inverno, che se in molte altre parti d’Italia porta con sè grigiume, freddo e pioggia, a Filicudi mantiene temperature sempre miti e mai rigide, dove il sole continua a battere, baciando le coste dorate di questa meravigliosa isola delle Eolie.

É stata una estate sorprendente, oltre le aspettative, se consideriamo la grave emergenza sanitaria legata al Covid che da mesi ormai impone ingenti limitazioni al nostro Paese.

 

L’isola di Filicudi fin dall’inizio della diffusione del Covid 19, non è stata colpita.

Abbiamo ospitato tantissimi turisti, soprattutto italiani, che hanno scelto Filicudi come meta estiva delle loro vacanze e hanno deciso di alloggiare nelle favolose ville di Atana. E se d’estate l’isola dell’arcipelago eolico regala grandi emozioni legate alle sue bellissime spiagge, al mare cristallino, a temperature piacevoli anche di sera, alle sue cene di pesce in riva al mare, Filicudi non è da meno neanche d’inverno.

 

Dov’è finito l’inverno a Filicudi?

Sì, perché parlare di inverno a Filicudi è una parola grossa, visto che le temperature non scendono mai sotto i 10 gradi. Il clima mediterraneo permette di godere all’aperto del tepore delle giornate, senza essere costretti a restare chiusi in casa. Assicura infatti estati calde e inverni brevi e miti. Le ore di sole sono in media 2.500, contro le 2.000 dell’Italia peninsulare. La temperatura massima si registra in Luglio ed Agosto – in media 26°C – la minima tra dicembre e febbraio – in media 10°-14°C.

Queste condizioni la rendono una meta perfetta in ogni stagione, perché è davvero raro e difficile trovare brutto tempo a Filicudi! L’isola d’inverno è il luogo perfetto dove trovare un po’ di pace, dove concedersi lunghe passeggiate, pedalate in bici o fare escursioni sulle sue montagne e vulcani, lontano dal turismo “più vivo” che la caratterizza d’estate.

 

 

Le Eolie, tra miti e leggende

Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli, Filicudi, Alicudi sono gli splendidi tesori di un arcipelago la cui storia si perde nella leggenda dell’Odissea Hierà, Meligunis, Euonymos, Didyme, Strongyle, Phoenicusa ed Ericusa. Ovvero Vulcano, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli, Filicudi e Alicudi. Prima che come luoghi, colori e paesaggi, le Eolie si presentano come suggestioni verbali, echi di miti e leggende.

Qui, gli Dei erano di casa.

E qui la storia, tra miti e leggende, riecheggia ancora. In poche parole: qualsiasi stagione tu decida di visitarle, ne resterai stregato.