L’arte e Filicudi

Biennale Filicudi, arte Filicudi

 

 

Sapevi che a Filicudi si tiene la Biennale darte più piccola del mondo? Questo tratto distintivo ha contribuito a rendere l’evento molto noto in tutto il mondo. La Biennale d’arte di Filicudi in genere inizia subito dopo ferragosto, per una settimana, e si tiene nella Location dell’hotel Phenicusa dopo che per 20 anni si è svolta nella casa privata di Adriana e Jacques Balser. Offre al pubblico la possibilità di poter godere della bellezza che prende forma in quadri, sculture, opere di designer, architetti e fotografi locali, tutto il giorno aperta al pubblico.

 

Le opere

Il team centrale di questo evento a cui devono ispirarsi gli artisti nelle loro opere è proprio il loro legame con l’isola. L’arte si è sempre fatta a più voci, è sempre in divenire e, proprio per questo, la caratteristica che più è stata apprezzata dal pubblico è quella di poter conoscere artisti emergenti i cui nomi sono affiancati dai big del panorama artistico contemporaneo, basti pensare ad esempio a Ugo La Pietra, Laura Viale, Giovanni Gastel, Francesco Pessina, Franco Raggi, Jaques Basler, Emilio Battisti.

 

L’evento

Generalmente l’evento ha inizio con un incontro aperto al pubblico, nel pomeriggio e la serata prosegue alla scoperta delle opere e di questi artisti emergenti, chiamati a raccontare il proprio rapporto con Filicudi. Si tratta quindi di una manifestazione dedicata alla creatività contemporanea. Nelle giornate che precedono l’inaugurazione della mostra, è inoltre possibile vedere gli artisti al lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *